Cosa

Blackpool to Belem nonstopAmazzonia Sempre… è una traversata dell’oceano Atlantico in solitario e senza scalo da Blackpool (UK) all’Amazzonia (4100nm). Su una barca a vela di 26 piedi (8.05mt) vecchia di 45 anni.

Non inseguo primati o strane sfide oltre i limiti ma solamente la realizzazione di questo mio sogno di mare.

Sono consapevole (probabilmente non completamente) di quanto sarà dura e dei mille ostacoli che dovrò affrontare, anche perchè non sono immune al mal di mare e la mia esperienza diretta è limitata.
Ma sono fortemente convinto di farcela e investirò tutte le mie risorse e le mie energie nella realizzazione di questo mio sogno.

Sono vent’anni che mi preparo ora è arrivato il momento di farlo!

La partenza con il Golfo di Biscaglia sara’ il pezzo piu’ difficile, poi sara’ tutto in discesa.

Baloo

La partenza sarà da Blackpool perchè la barca la ho trovata li. Mentre la destinazione è l’Amazzonia per più di un motivo: amo pensare alla natura come ad una grande madre e non come qualcosa che và sconfitta e conquistata, sogno di attraversare un oceano in solitario per avere il tempo di trovare l’equilibrio dentro e fuori di me; questo mi porta a scegliere Belem, la porta dell’Amazzonia, come arrivo ideale di questa mia prima tappa. Ho deciso di chiamare questa mia avventura “Amazzonia Sempre…” ispirato dal cuore verde e dalla grinta della poetessa Marcia Theophilo.

La partenza è prevista per i primi di luglio, in base al meteo del momento e allo stato della preparazione di Strider all’ultimo deciderò il giorno esatto. Luglio perchè secondo le “pilot chart” presenta venti più favorevoli. Il pezzo più duro sarà proprio la partenza e la prima settimana; un pò perchè non avrò ancora trovato il mio ritmo con l’oceano ma sopratutto perchè dovrò attraversare (ben al largo) il Golfo di Biscaglia dalla indubbia fama.
Raggiunto e doppiato, sempre ben al largo, Capo Finisterre (l’estrema punta a nord ovest della penisola iberica) dovrei incontrare gli alisei portoghesi che con vento portante mi spingeranno verso sud. Da li il pezzo più difficile sarà passato e davanti a me avrò le Canarie poi le isole di Capo Verde e a quel punto punterò deciso verso ovest-sud-ovest con l’idea di passare l’equatore intorno ai 27°W di longitudine e attraversare le calme equatoriali nel punto più conveniente. L’ultimo tratto sarà negli alisei di sud-est che mi spingeranno fino alla meta: Belem la porta dell’Amazzonia.

13 Commenti to “Cosa”

  1. carla melandri scrive:

    c è qualcosa o qualcuno che puo impedirti di commettere questa Follia )

  2. Valeria scrive:

    Se vorrai salutare gli amici dal porto alla partenza, io sarò lì con te senza lacrime d’addio, e guarderò con felicità il tuo volo da una terra all’altra…
    Grande Baloo
    Valeria F.

  3. cinthia scrive:

    I sogni devono essere realizzati, e l’Amazzonia è splendida. Controlla la barca, equipaggiati in sicurezza, e … Buon Vento!
    c.

  4. Agnese scrive:

    NOOOO!!! voglio venire pure io, uffa!!!!
    Buon vento e fai tante foto!!!! un abbraccione enorme dalla roscia!!!

  5. Massimo scrive:

    Un in bocca al lupo per il tuo progetto, tienici informati.

  6. pipposail scrive:

    non aspettare più, parti e vai……. la barca, le attrezzature ed altro sono solo dettagli che oltre tutto riuscirai a ottimizzare e sistemare del tutto solo dopo che avrai fatto la tua esperienza oceanica, le tue miglia con quella barca, solo allora sarai davvero in grado di sistemare davvero le cose con consapevolezza.
    Un ciao ed auguri da pipposail

  7. M.J. Mons scrive:

    Sounds like an interesting project. Looking forward to reports from the trip.
    All the best!

  8. Mattia e Laila scrive:

    …zzio Ruggi, madddovvevvvaaaiiiiii!!!!!!!!!!!!!!!

  9. Gipsy scrive:

    Ma se magna?…

  10. Chris Norris scrive:

    Hello, I wish you luck with your voyage and will be interested to follow your progress as my son and I have just bought an Invicta 26 to learn to sail in. Although at this time we can just about manage to cross the Solent, We need some practice before we are in your league!! but I am keen to see how your boat holds up.

    Once again Good luck Chris and Gareth.

  11. Lydia Ciacci, Romolo scrive:

    caro Baloo, per niente sorpresa della tua malattia, ti abbiamo contagiato per bene, siamo noi i responsabili? Un affettuoso in culo alla balena

  12. TESSI scrive:

    Ciao Baloo, ti vedo bene, vento in poppa e fantasia! La tua forza è interiore. Il coraggio, la grinta e la determinazione ti faranno compagnia! In bocca al lupo caro amico mio!

Lascia un Commento